Prendere in prestito da a post precedente, la futuro del lavoro arrivato ieri, molto prima che molte organizzazioni fossero pronte ad evolversi in esso. In qualche modo, solo tre mesi dopo che la pandemia globale di COVID-19 ha preso piede, quell'arrivo inaspettato e anticipato di un lavoro a distanza quasi universale ora sembra lontano nello specchietto retrovisore. Il punto di svolta sia per il lavoro a distanza che sicuramente per l'adozione della videoconferenza era su di noi subito dopo, e da allora ha mantenuto un nuovo record.

Tuttavia, proprio mentre le organizzazioni hanno iniziato a stabilirsi in accordi di lavoro da casa come la loro "nuova normalità", ci sarà una "prossima normalità" che emergerà rapidamente all'orizzonte, una che rende tornare al lavoro-da ogni luogo possibili scenari. Ciò, ancora una volta, altererà l'asse della nostra vita personale e professionale, come lavoratori della conoscenza, dagli educatori ai banchieri, agli architetti, nonché operatori in prima linea nel settore sanitario, del commercio al dettaglio e lavoro dai call center domestici sforzarsi di fornire servizi high-touch da luoghi al di fuori delle tradizionali impostazioni fisiche. La tecnologia deve essere un fattore abilitante di questa nuova realtà al di là del punto di svolta e alcuni requisiti dovranno essere soddisfatti per far funzionare il mondo attraverso un'altra colossale transizione.

Interazioni digitali immersive

Per molte organizzazioni, interazioni o esperienze sono il loro prodotto o servizio, o almeno sono una parte mission-critical della loro consegna. Pensa ai contact center del servizio clienti. Istituzioni per l'istruzione superiore. Servizi legali, consulenti e psicologi. Queste organizzazioni dovranno diventare creative e piene di risorse per fornire quelle interazioni e le esperienze dei clienti da qualsiasi luogo e ovunque e potrebbero dover apportare modifiche quasi in tempo reale al modo in cui combinano la fornitura di prodotti o servizi. Le implicazioni aziendali e tecnologiche che derivano da queste interazioni sono formidabili.

La qualità e la varietà dei mezzi di comunicazione contano. La chiarezza e l'affidabilità ad alta definizione a cui i consumatori sono abituati con la loro tecnologia personale vinceranno la giornata con i clienti. Ciò, a sua volta, porta a esigenze aziendali di maggiore larghezza di banda, software e dispositivi facili da usare, interoperabilità in modo che le soluzioni funzionino tra loro anziché bloccare un cliente in un ecosistema chiuso e persino investimenti spaziali o immobiliari adeguati di interazioni professionali senza necessariamente essere un ufficio formale. Il nomade che fornisce servizi digitali diventerà più comune che mai e l'infrastruttura deve essere disponibile per consentire loro di lavorare da qualsiasi luogo.

Soluzioni flessibili per ambienti di lavoro flessibili

Poiché il lavoro va e viene tra l'ufficio tradizionale, ambienti non tradizionali come una fabbrica o una sala operatoria di un ospedale e luoghi completamente remoti, le tecnologie devono diventare più "fluide" in modo che possano adattarsi e adattarsi all'ambiente di lavoro più fluido.

Le soluzioni new age devono essere omnicanale e accessibili da qualsiasi dispositivo per soddisfare i clienti ovunque si trovino, flessibili e scalabili nei prezzi e nell'implementazione per gestire situazioni che richiedono burst e sempre più intelligenti attraverso l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico per instradare, assegnare priorità ed eseguire meglio il lavoro, perché dedicare più persone e risorse ai problemi semplicemente non è fattibile nel nostro attuale clima aziendale.

Un elemento che dovrebbe non diventare più fluidi o flessibili oltre il punto di svolta è la sicurezza e la privacy. Le aziende devono continuare impegni costanti dare priorità e proteggere i dati e le comunicazioni dei clienti in ogni soluzione che producono. Senza la fiducia su cui si basano le comunicazioni interpersonali e le relazioni fornitore/cliente di tecnologia, il posto di lavoro inizia a sgretolarsi in fretta.

Continuità Organizzativa

Forse la cosa più importante, ogni organizzazione a livello globale, indipendentemente dal settore, deve essere in grado di rispondere alla domanda esistenziale: "Il modo in cui ho condotto gli affari ieri può essere un modo sostenibile per gestire il mio business domani?" In questi tempi estremamente volatili e imprevedibili, non ci sarà quasi mai una risposta generale di "sì" a questa domanda e i leader devono rispondere continuamente pensando alla prossima potenziale interruzione.

Le organizzazioni dovranno ricalibrare il modo in cui connettono le persone e i processi lungo la loro catena del valore per essere in grado di resistere a shock globali che sicuramente continueranno, siano essi legati alla salute, catastrofi ambientali (uragani, incendi boschivi, inondazioni e altro), crolli finanziari, alterchi o pressioni socio-economiche e punti di attrito (scioperi dei dipendenti, modelli di gig economy, dibattiti sanitari, ecc.). Sebbene sia un test difficile, le organizzazioni devono tentare di rendere le loro attività a prova di futuro contro tutto quanto sopra.

E non possiamo dimenticare di fornire continuità ai nostri dipendenti supportandoli nello svolgimento del loro lavoro. Gli strumenti, l'accesso alle informazioni ei vantaggi necessari per lavorare da qualsiasi luogo possono essere diversi da quelli richiesti anche all'inizio di quest'anno, ma l'obiettivo finale rimane lo stesso: fornire esperienze eccezionali ai clienti.

Al di là del punto di svolta, c'è un filone di potenziale. Ci sono anche molte potenziali insidie ​​se non prendiamo in considerazione i fattori tecnologici e di continuità aziendale che sicuramente cambieranno ed evolveranno. In Lifesize, saremo all'altezza della sfida, adegueremo di conseguenza la nostra roadmap aziendale e dei prodotti e non vediamo l'ora di supportare i nostri clienti in questa nuova e coraggiosa era di lavoro.